fbpx

9:00-13:00 / 15:30-19:30

Lun-Ven / Sab 9:00-13:00

Viale Ippocrate 28

00161 Roma (RM)

+39 06 693 655 67

info@immobiliarecalzini.it

Confronta gli annunci

Nord, sud, ovest, est: ecco perché l’esposizione conta!

Nord, sud, ovest, est: ecco perché l’esposizione conta!
Temperatura interna, luce naturale, risparmio energetico, realizzazione di spazi verdi interni ed esterni: su tutte queste cose influisce l’esposizione della vostra prossima casa. Visto che non si tratta quindi di circostanze da lasciare al puro caso, impariamo qualcosa sull’orientamento e su quali ambienti siano più adatti alle quattro esposizioni.

Esposizione a nord
Come noto è il lato più freddo della casa: in questa direzione soffiano i venti freddi e, soprattutto durante i mesi invernali, qui non batte il sole. È quindi molto importante che su questo fianco della facciata si aprano finestre grandi. Un suggerimento astuto è quello di riservare alle stanze con esposizione a nord una funzione di cuscinetto termico, in modo da isolare gli ambienti più importanti dal freddo. Niente camere da letto o soggiorni con tv, quindi. Via libera invece a lavanderie, cabine armadio o dispense.

Esposizione a sud
Le zone esposte a sud sono le più calde e luminose. Riservate a questo lato della casa gli ambienti nei quali trascorrete più tempo in base al vostro stile di vita. Le stanze dei ragazzi, per esempio, riceveranno un’illuminazione ottimale anche nel pomeriggio. I raggi del sole penetrano orizzontalmente e rendono gli spazi con esposizione a sud i più indicati per la coltivazione delle piante d’appartamento e la realizzazione di piccole serre. Le finestre andranno schermate per proteggersi dalla calura estiva: investite in tende oscuranti, pensiline e frangisole. Gli infissi dovrebbero avere uno sviluppo verticale, che diminuisce la penetrazione del calore.

Esposizione a ovest
Tonalità di luce rosee ed aranciate caratterizzano tutti gli ambienti con esposizione a ovest. Attenzione però, perché questo vale solo per le ultime ore della giornata, quando potrete, per esempio, cenare godendovi i colori del tramonto. Il resto del tempo questo lato è fortemente soleggiato, il che implica il ricorso a persiane, serrande e tende. Il Ficus benjamin e la Dracaena sono tra le piante che gradiscono quest’esposizione con irraggiamento medio-alto.

Esposizione ad est
Il sole sorge ad est e il lato della casa con questa esposizione è quindi quello che accoglierà i primi raggi. Questo fronte è piacevole durante la bella stagione ma freddino in inverno. Sul lato est della casa potete assistere a magnifiche aurore, e, se vi piace svegliarvi presto, è una buona idea collocare qui la camera padronale. Grazie al ricambio d’aria, inoltre, questa esposizione garantisce un comfort ideale ed è anche consigliata per la camera degli ospiti o lo studio professionale.
img

Luigi Calzini

Post correlati

Piccole riparazioni da fare prima di mettere in vendita la casa

Uno degli errori commessi dai “venditori alle prime armi” (ovvero dai proprietari di immobili...

Continua a leggere
di Luigi Calzini

3 alternative per chi ama le piante ma non ha il pollice verde

Magari ci avete provato e riprovato ma curarvi di una o più piante da appartamento è per voi...

Continua a leggere
di Luigi Calzini

Come ricavare una zona lavanderia dove non c’è

Quando i potenziali acquirenti visitano il vostro immobile non notano soltanto la metratura, la...

Continua a leggere
di Luigi Calzini