fbpx

9:00-13:00 / 15:30-19:30

Lun-Ven / Sab 9:00-13:00

Viale Ippocrate 28

00161 Roma (RM)

+39 06 693 655 67

info@immobiliarecalzini.it

Confronta gli annunci

Come arredare la vostra prima casa di coppia

Come arredare la vostra prima casa di coppia
Se è arrivato il momento di andare a vivere insieme state senz’altro trascorrendo un periodo emozionante, pieno di cose da fare, ispirazioni da condividere, sogni.

Ma le vostre aspettative coincidono anche in fatto di casa?

Per evitare che diventi proprio questo un primo campo di battaglia bisogna attrezzarsi dotandosi di spirito di collaborazione e di tanto senso pratico. La casa dovrà infatti soddisfare esigenze estetiche ma anche funzionali.
Alcune scelte saranno un punto di incontro tra voi due, altre andranno a beneficio a volte dell’uno a volte dell’altro/altra. Mettetevi innanzitutto d’accordo sui fondamentali: letto, divano, tavolo da pranzo, spazio per gli hobby, elettrodomestici. Ecco i nostri consigli.
Anche a voler già immaginare un trasloco futuro il letto è uno di quei pezzi d’arredamento che probabilmente non lascerete mai. Questa è quindi una scelta importante, la quale richiede anche un certo investimento economico soprattutto se si considera l’acquisto del materasso. Piuttosto che farsi prendere da mode passeggere sarebbe meglio puntare sull’essenzialità. Per esempio su un letto in stile sommier, privo cioè di testata e con piedini poco appariscenti. Questa scelta vi darà in seguito la possibilità di cambiarne il design modificando la sola spalliera.
Nella scelta del divano dovrete prestare una particolare attenzione alle dimensioni dello spazio a vostra disposizione: divani troppo grandi potrebbero risultare sproporzionati, sofà più piccoli invece del tutto inutili. Anche in questo caso però è bene prestare attenzione alla qualità più che all’estetica.

Il tavolo da pranzo ideale è un sei posti, meglio se allungabile con piedi laterali. Se in seguito vi trasferirete in una casa più grande il tavolo più piccolo troverà facilmente collocazione nella stanza dei ragazzi o in cucina, mentre quello più grande che acquisterete successivamente sarà perfetto per cene chiassose con amici e parenti.
I libri esprimono la vostra essenza, ma anche chi non è un accanito lettore potrebbe divertirsi e rilassarsi con altri passatempi come, per esempio, la fotografia o l’ascolto musicale: a tutto va trovato uno spazio. Se ne avete abbastanza in soggiorno l’idea di una libreria che occupi l’intera parete è sempre molto suggestiva. In caso contrario una parete attrezzata ben organizzata saprà contenere gli oggetti cari ad entrambi.
Risparmiate pure sulla cucina ma non sugli elettrodomestici: frigorifero, piano cottura, forno e lavatrice devono essere preferibilmente di nuova generazione e assicurarvi un risparmio energetico consistente.
A parte questi pezzi fondamentali è bello portare nella vostra nuova casa qualcosa di famiglia, delle rispettive famiglie: un quadro, lo scrittoio di un bisnonno, uno specchio incorniciato all’antica. Questi oggetti faranno un figurone anche se inseriti in un contesto moderno, purché sappiate valorizzarne la loro unicità mixandoli opportunamente.
Lasciate poi spazio ad ogni altra personalizzazione, per esempio circondandovi di ricordi fotografici particolarmente belli.

Siete ancora in cerca dell’immobile perfetto? In questo caso chiamate in agenzia e lasciatevi guidare da un team di professionisti pronto a tutto pur di… accompagnarvi, finalmente, a casa vostra!
img

Luigi Calzini

Post correlati

Piccole riparazioni da fare prima di mettere in vendita la casa

Uno degli errori commessi dai “venditori alle prime armi” (ovvero dai proprietari di immobili...

Continua a leggere
di Luigi Calzini

3 alternative per chi ama le piante ma non ha il pollice verde

Magari ci avete provato e riprovato ma curarvi di una o più piante da appartamento è per voi...

Continua a leggere
di Luigi Calzini

Come ricavare una zona lavanderia dove non c’è

Quando i potenziali acquirenti visitano il vostro immobile non notano soltanto la metratura, la...

Continua a leggere
di Luigi Calzini